BENVENUTI NEI MIEI GIARDINI CHI MI VIENE A TROVARE

lunedì 15 febbraio 2016

Mani giornaliere

   Siete immortale
   cadavere d'amore
  fra i respiri di immondizia urbana
  Siete immortale
 con la vostra sete alle vostre spalle
 Siete dita fra i capelli
 appiccicati come squama terrestre
 al candeggiare delle albe
 nascenti nella moria di umani
 Siete buio
 nella vostra vena velata; e ira
 in quel coltello
 di mani giornaliere

 



Nessun commento:

Posta un commento